Odeon Classic

Odeon Classic
a cura di Roberta Pedrotti

ConcertoLirico

domenica 20 marzo 2022 ore 17

Lumezzane ricorda Giacinto Prandelli

dodicesima edizione


LA MUSICA

E LE PAROLE

Dante, Shakespeare e Goethe incontrano
Donizetti, Verdi, Gounod, Massenet e Liszt


Elisa Balbo soprano

Luca Micheletti baritono

Davide Cavalli pianoforte

SCARICA LA BROCHURE

Fra i personaggi interpretati da Giacinto Prandelli, due occupano un posto d’onore: Werther nell’opera di Massenet, forse il suo preferito, e Rodolfo nella Bohème di Puccini, uno degli autori più affini al suo modo di porgere la parola nel canto. Due poeti, uno dei quali di altissime origini letterarie nel romanzo I dolori del giovane Werther di Goethe. 


L’ispirazione poetica di Prandelli anima il programma del concerto, dedicato all’incontro fra tre padri della letteratura e della cultura europea e grandi compositori che, parimenti, di questa cultura sono fra i cardini. Ricordiamo il legame indissolubile fra le arti, la parola letta e recitata, la poesia, il dramma teatrale e il romanzo che si fanno musica sulle scene operistiche ma anche per il salotto o il concerto. Sarà anche un viaggio ideale in un’Europa già culturalmente unita, fra letterati e musicisti di diverse nazionalità avvicinati dall’arte, da un’umanità che non conosce confini. Donizetti mette in musica versi dalla Divina commedia e Verdi trova in Shakespeare uno straordinario alleato per esplorare l’animo umano. Gounod e Massenet, in Francia, guardano pure all’inglese Shakespeare e al tedesco Goethe, che ispira all’ungherese Liszt altri viaggi per pianoforte solo.


APPUNTAMENTO FUORI ABBONAMENTO

INGRESSO GRATUITO fino ad esaurimento dei posti disponibili, nel rispetto delle normative Anticovid vigenti alla data del concerto.

Elisa Balbo

vanta un vasto repertorio che spazia dalla Serva padrona di Pergolesi a Trouble in Tahiti di Bernstein, fra opera, operetta musica sacra, sinfonica e cameristica, titoli celeberrimi come rarità e riscoperte dal Belcanto al Verismo. Ha collaborato con artisti come Riccardo Muti in importanti istituzioni musicali internazionali.

Luca Micheletti

nato a Brescia si afferma dapprima come attore e regista per poi dedicarsi anche al canto. Il suo recente debutto nel Macbeth di Verdi con Riccardo Muti a Tokyo è stato salutato dalla stampa giapponese come l’evento musicale dell’anno. Spazia da Pergolesi a Bernstein, da Mozart a Lehàr in importanti teatri e festival fra cui il Teatro alla Scala di Milano e il Maggio Musicale Fiorentino. Affianca tuttora l’impegno come cantante a quello come regista, attore, drammaturgo e traduttore.

Davide Cavalli

vincitore di concorsi nazionali e internazionali, come pianista solista e in formazioni da camera, come accompagnatore di cantanti e maestro collaboratore vanta impegni internazionali e collaborazioni con artisti del calibro di Riccardo Muti, Ottavio Dantone, Pierluigi Pizzi e Graham Vick.